Cannoli siciliani

Il cannolo siciliano deve il suo nome alla forma cilindrica che ricorda quella delle canne. Infatti delle canne di bambù ci si serviva per dare al suo involucro (la ‘scorcia’) la caratteristica forma. Tuttavia, secondo alcuni, il suo nome significherebbe qualcosa come ‘rubinetto’ da una leggenda che narra di una fontana da cui sgorga la crema di ricotta invece dell’acqua.
È forse il dolce siciliano più famoso al mondo e la sua ricetta proviene da un antico monastero del palermitano.

 

Cannoli siciliani
Scrivi una recensione
Stampa
Ingredienti
  1. per circa 30 cannoli
Per la pasta
  1. 300 gr. Farina bianca
  2. 50 gr zucchero a velo
  3. 25 gr zucchero
  4. Vino secco (l'ideale sarebbe il Marsala)
  5. Sale
  6. Un albume di uovo
  7. Olio di semi di arachidi per la frittura
Per la farcitura
  1. 500 gr ricotta romana freschissima
  2. 300 gr zucchero a velo
  3. 70 gr scorze candite di arancia e cedro
  4. 1 cucchiaio abbondante di cacao dolce
  5. Liquore alla vaniglia
Per guarnire
  1. 70 gr ciliegie candite (oppure filetti di scorza di arancia candita)
  2. Poco zucchero a velo
Istruzioni
  1. Preparate la pasta mescolando tutti gli ingredienti tranne l'uovo. L'impasto dovrà risultare elastico e omogeneo e con esso formate un panetto. Coprite con un canovaccio pulito e lasciate riposare per circa 30 minuti in luogo fresco.
  2. Successivamente, lavorate ancora un po è lasciate di nuovo riposare l'impasto per altri 30 minuti.
  3. A questo punto lavorate ancora energicamente il composto e cominciate stenderlo per poi ricavarvi dei quadrati di circa 10 cm di lato.
  4. Spennellate i quadrati con il bianco dell'uovo per renderli più lucidi e, avvolgendoli di sbieco intorno ai supporti cilindrici, unite gli angoli sovrapponendoli.
  5. Friggete i vostri cilindri di pasta con tutto il supporto (metallico o di bambù) leggermente bagnato per una maggiore aderenza. Questo deve essere rimosso solo a fine cottura quando la 'scorcia' si sarà raffreddata.
  6. Per la farcitura passate al setaccio la ricotta e unite lo zucchero a velo, due cucchiai di liquore alla vaniglia e i canditi tritati e mescolate.
  7. Dividete la crema in due parti uguali e ad una parte incorporate il cacao dolce.
  8. Riempite le 'scorcie' con i due tipi di crema partendo dalle due estremità. Il cannolo deve contenere da una parte la crema chiara e dall'altra la scura e le due creme devono unirsi al centro.
  9. Guarnite coi vostri canditi preferiti e lo zucchero a velo. Se gradite, potete spruzzare sul ripieno qualche goccia di cioccolato fondente. I vostri cannoli sono pronti da gustare.
Note
  1. Vi occorrono dei cilindri metallici specifici per preparare i cannoli. Anticamente venivano utilizzate le canne di bambù.
Storia dei Sapori http://www.storiadeisapori.it/

2 Comments

  1. 9-13-2014
  2. 11-24-2014

    Buonissimi

Leave a Reply