Il Fagiolo

 

La pianta dei fagioli è una rampicante annuale originaria dell’America Centrale.

Appartiene all’ordine delle leguminose e alla famiglia delle Papillonacee per via della forma dei variopinti fiori che sono riuniti a grappoli.

Esistono molte varietà di fagioli, proprio tante che si potrebbero collezionare per la bellezza dei loro colori uniformi o screziati.

La caratteristica principale del fagiolo è il frutto di varia forma e colore che è contenuto in un baccello che può essere secco e facilmente apribile o duro e carnoso come la varietà “mangiatutto”, dove si consuma assieme al baccello, un esempio è il fagiolino.

Proprietà nutrizionali: I fagioli, come tutti i legumi, sono gli alimenti di origine vegetale più ricchi di fibre e di proteine di grandi virtù poiché sono sprovviste di grassi e contribuiscono notevolmente alla prevenzione delle malattie cardiovascolari e dell’obesità. I fagioli sono molto nutrienti e, ricchi di vitamine A, B, C, e E, contengono inoltre sali minerali e oligominerali, come potassio, ferro, calcio, zinco e fosforo. Essendo legumi, i fagioli sono ricchi di lecitina, un fosfolipide che favorisce l’emulsione dei grassi, evitandone l’accumulo nel sangue e riducendo di conseguenza il livello di colesterolo.

Curiosità: Nell’antichità il fagiolo, per la sua prerogativa di riacquistare freschezza con la semplice immersione in acqua, era ritenuto simbolo di immortalità.

Avvertenza: I semi di fagiolo crudi e anche i frutti acerbi sono spesso causa di avvelenamenti nei bambini, è importante quindi non lasciarli a portata delle loro manine. Solo tramite una lunga cottura viene distrutta la proteina velenosa che si chiama “fasina”.

Informazione: I fagioli in latta fanno bene quanto quelli secchi, ma hanno un alto tenore di sodio nel liquido di conservazione, per cui è bene scolarli e sciacquarli prima dell’utilizzo se si ha la necessità di seguire diete alimentari povere di sale.

Suggerimenti: il fagiolo viene spesso pensato esclusivamente in piatti invernali, sottovalutando la sua capacità di arricchire anche piatti freschi. Ad esempio i fagioli bianchi cotti, si sposano molto bene in insalata con le erbe aromatiche. Se conditi con prezzemolo, dragoncello o rondelle sottili di sedano e un po’ d’olio extravergine di oliva, sprigionano sapori fini, delicati e quasi zuccherati.

Alcuni tipi di fagioli:

Fagioli borlotti. Inconfondibili all’aspetto: baccello e buccia rosati con screziature di color ruggine-marrone. Hanno un sapore intenso adatto sia da soli in insalata sia nelle minestre. Ottimo per le zuppe calde.

                      Il Fagiolo1

 

Fagioli cannellini. Piccoli, bianchi, dalla forma allungata, con buccia sottile, i cannellini hanno una consistenza ed un gusto molto delicati. Sono ideali sia ridotti in purea per vellutate e creme, sia lessati al naturale. Si accompagnano deliziosamente a crostacei, molluschi o carni bianche, che non ne sovrastano il sapore leggero.

                                                                                                       Il Fagiolo2

 

Fagioli dall’occhio. Il nome deriva dall’aspetto: i semi infatti presentano una macchiolina nera attorno al punto in cui attaccano al baccello. Tra le varietà di fagioli è più leggero e cuoce in minor tempo.

Il Fagiolo3

                      

Fagioli toscani. Zolfino, toscanello e coco nano sono le sottovarietà più apprezzate tipiche di questa regione, che vanta nella sua tradizione culinaria moltissime ricette a base di questo legume. Sotto la buccia sottilissima di questo piccolo fagiolo dalla tipica forma rotondeggiante, si cela una polpa molto carnosa. Ottimi sia da soli che passati.

                                                                                                                                          Il Fagiolo4

                                                              

Fagioli fagiolini. Cornetti, mangiatutto, tegoline sono solamente alcuni nomignoli, che assumono una sfumatura terminologica diversa in base ai dialetti delle varie regioni. Rispetto agli altri legumi, i fagiolini, hanno due differenze. La prima è che sono piuttosto poveri di proteine, grassi e carboidrati con un conseguente basso apporto calorico. La seconda è che dei fagiolini non si mangiano solamente i semi, come per gli altri legumi ma tutto il baccello.

                                                        Il Fagiolo5

                     

…… rossi, neri, bianchi, piccoli, grandi, verdi , i fagioli sono proprio tanti, sono tutti buoni e si prestano a mille ricette!

 

Consigliamo delle deliziose ricette:

Zuppa di Fagioli Borlotti e Scarole

Pasta con Fagioli Cannellini – Variante con le Cozze

Leave a Reply